L'AUTOSCUOLA

L’ Autoscuola Antares con sede a Roma ha l’obiettivo di garantire una preparazione teorica e pratica completa per ogni categoria di patenti.

La nostra Agenzia svolge attività didattica e multimediale con attrezzature moderne, accoglienti ed efficaci che insieme alle competenze e professionalità dei nostri Istruttori aiuteranno i ragazzi ad esercitarsi sia nei quiz su argomenti specifici che quiz su simulazione esami.

Il personale presente in sede potrà fornirvi qualsiasi informazione inerente il disbrigo di qualsiasi pratica che troverete  in modo più dettagliato di seguito:

Per prepararsi con facilità

Conseguimento Patenti

PATENTE  AM

scopri di più

PATENTE AM

Permette di guidare i seguenti mezzi:

  • Ciclomotori a due ruote con velocità massima non superiore a 45 km/h
  • Veicoli a tre ruote con una velocità massima non superiore a 45 km/h
  • Quadricicli leggeri la cui massa a vuoto è inferiore o pari a 425 kg

Età minima per conseguire la patente: 14 anni

Abbigliamento Candidato Patente AM (obbligatorio dal 01 Settembre 2017)

  • Casco Integrale
  • Guanti
  • Giacca con protezione dei gomiti e delle spalle
  • Scarpe Chiuse
  • Pantaloni lunghi e protezioni delle ginocchia

Per Info su costi e documentazione contattaci

PATENTE  A1

scopri di più

PATENTE A1

Età minima per conseguire la patente: 16 anni

E’ necessario sostenere un esame di teoria con modalità quiz ed una prova di guida

Permette di guidare

  • motocicli di cilindrata massima di 125 cm3, di potenza massima di 11 kW e con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg;
  • tricicli di potenza non superiore a 15 kW e macchine agricole che non superano i limiti di sagoma dei motoveicoli.

Abbigliamento Candidato Patente A1 (obbligatorio dal 01 Settembre 2017)

  • Casco Integrale
  • Guanti
  • Giacca con protezione dei gomiti e delle spalle
  • Scarpe Chiuse
  • Pantaloni lunghi e protezioni delle ginocchia

Per Info su costi e documentazione contattaci

PATENTE  A2

scopri di più

PATENTE A2

Età minima per conseguire la patente: 18 anni

Permette di guidare

  • motocicli di potenza non superiore a 35 kW.
  • Se si è già in possesso di patente di categoria superiore, è necessario sostenere esclusivamente un esame di guida.

Abbigliamento Candidato Patente A2 (obbligatorio dal 01 Settembre 2017)

  • Casco Integrale
  • Guanti
  • Giacca con protezione dei gomiti e delle spalle
  • Scarpe Chiuse
  • Pantaloni lunghi e protezioni delle ginocchia

PATENTE  A

scopri di più

PATENTE A

Età minima per conseguire la patente: 24 anni.

Se si possiede la patente A2 da almeno 2 anni, è sufficiente aver compiuto 20 anni.

Permette di guidare

  • le moto senza alcun limite di cilindrata e di potenza.

Se si possiede un’altra patente è sufficiente sostenere un esame pratico; in caso contrario è necessario sostenere un esame di teoria seguito da un esame pratico, con una moto di almeno 600 cc di cilindrata

Abbigliamento Candidato Patente A (obbligatorio dal 01 Settembre 2017)

  • Casco Integrale
  • Guanti
  • Giacca con protezione dei gomiti e delle spalle
  • Scarpe Chiuse
  • Pantaloni lunghi e protezioni delle ginocchia

Da Ricordare - per il conseguimento di tutte le patenti “A” è rilasciato il Foglio Rosa, necessario per le esercitazioni di guida.

Per la richiesta del Foglio Rosa sono necessari:

  • Certificato di idoneità psico fisica in bollo, rilasciato da Medico autorizzato;
  • N.3 Fototessera;
  • Conti correnti su modulistica prestampata;
  • Documento e codice fiscale dell’interessato.
Per Info su costi e documentazione contattaci

PATENTE  B1

scopri di più

PATENTE B1

Età minima per conseguire la patente: 16 anni.

La patente B1 è una patente di categoria B, possiamo dire “la sorella minore” della patente B per le comuni autovetture.

Anche essa, come tutte le altre patenti, richiede determinati requisiti psicofisici e morali, e di superare un esame di idoneità sia teorico sia pratico. Anche la patente B1 è soggetta alla decurtazione punti in caso di infrazioni.

Permette di guidare

  • quadricicli non leggeri la cui massa in ordine di marcia fino a 450 kg per trasporto persone (categoria L7e) (600 kg per i veicoli destinati al trasporto di merci) e motore con potenza massima fino a 15 kW.

Tali veicoli sono considerati come tricicli e sono conformi alle prescrizioni tecniche applicabili ai tricicli della categoria L5 e salvo altrimenti disposto da specifiche disposizioni comunitarie.

La patente di guida di categoria B1 prevede limitazioni di velocità e di guida per i primi tre anni dalla data di superamento dell’esame.

Per Info su costi e documentazione contattaci

PATENTE  B

scopri di più

PATENTE B

Età minima per conseguire la patente 18 anni.

Permette di guidare i seguenti mezzi:

  • Autoveicoli per trasporto di persone e di cose (anche autocarri e autocaravan) con massimo di nove posti totali compreso il conducente, e aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate, anche trainanti un rimorchio leggero (fino a 750 kg). Si possono trainare anche rimorchi non leggeri, a condizione che non pesino più della motrice (che non eccedano la massa a vuoto della motrice) e che tutto il complesso non superi la massa di 3,5 tonnellate.
  • Motoveicoli (tricicli, quadricicli e motocicli, questi ultimi solo fino a 125 cm3 e 11 kw, ma solo in Italia).
  • Macchine agricole, anche eccezionali.
  • Macchine operatrici, eccetto quelle eccezionali.
  • Mezzi adibiti a servizio di emergenza, aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate.

Tempi e Fasi degli esami

- Al momento della presentazione della domanda per il conseguimento della patente viene consegnata una marca operativa e il candidato ha sei mesi di tempo per sostenere l’esame di teoria.

- Se preparato, può sostenere l’esame anche subito dopo la presentazione della domanda.

- Il candidato ha a disposizione 2 prove d’esame. In caso di esito negativo della prima prova potrà ripeterla una sola volta sempre entro i primi sei mesi della validità della marca operativa.

- Superato l’esame di teoria e non prima, gli verrà consegnato il foglio rosa e potrà esercitarsi alla guida.

Il foglio rosa è valido sei mesi ed entro questi sei mesi il candidato può affrontare l’esame pratico per due volte, non prima però che sia trascorso almeno un mese dalla data del rilascio del foglio rosa.

Le 3 Fasi dell’Esame di Guida:

    1. VERIFICA DELLA CAPACITÀ DEL CONDUCENTE DI PREPARARSI AD UNA GUIDA SICURA
    2. MANOVRE
    3. COMPORTAMENTO NEL TRAFFICO

    Per Info su costi e documentazione contattaci

  • PATENTE  B+

    scopri di più

    PATENTE B+

    Età minima per conseguire la patente 18 anni.

    Permette di guidare COMPLESSI DI VEICOLI composti da una motrice della cat. B ed un RIMORCHIO PESANTE con Massa Massima autorizzata del complesso > 3.500 kg e ≤ 4.250 kg.

    Questa estensione di patente può essere conseguita superando esclusivamente un esame di guida su un veicolo specifico e sarà comprovata dall’apposizione del cod. 96 sulla patente, in corrispondenza della cat. B.

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    PATENTE  B96

    scopri di più

    PATENTE B96

    Età minima per conseguire la patente 18 anni.

    Una patente tutta particolare e di una certa utilità per chi vuole trasportare con l’autovettura dei rimorchi di una certa consistenza nata solo dal 2013.

    Tutti quelli che hanno ad esempio un carrello per le barche o le moto (i cosiddetti TATS) potrebbero avere bisogno di questo piccolo codice, il 96, sulla patente B, senza bisogno di altro, senza cioè per forza conseguire la patente BE.

    Dipende tutto da quanto pesa il rimorchio, con e senza il carico.

    Il Ministero è uscito con una serie di circolari (n. 2461, n. 5306, n. 10313) per chiarire bene i veicoli e gli esami necessari per conseguire la B96.

    La cosa interessante è che, a differenza della BE, la B96 può essere conseguita subito, non c’è bisogno di fare due esami in due sessioni diverse, mentre per le estensioni E (sulla B, sulla C e sulla D) occorre sempre inoltrare una nuova pratica e dunque ci sono più spese.

    Questo perché la B96 è considerata a tutti gli effetti una B semplicemente un po’ più “potente”, tanto è vero che chi effettua l’esame specifico per la B96 su una autovettura con cambio automatico (mentre per l’esame classico della patente B ha usato un’ autovettura con cambio tradizionale) non “paga pegno” cioè non si trova riportato sulla patente il codice 78 (che corrisponde al limite alla guida di veicoli con cambio automatico).

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    PATENTE  BE

    scopri di più

    PATENTE BE

    Età minima per conseguire la patente 18 anni.

    Veicoli che si possono guidare con la patente BE

    • Autoveicolo di massa massima autorizzata fino a 3.500 kg (NO minibus)
    • Rimorchio di massa fino a 3.500 kg

    Se si ha già la patente B non bisogna rifare esame di teoria ma occorre un esame integrativo orale.

    L'Esame di pratica consiste di rifare in parte l'esame della patente B (prepararsi a guida sicura, regolazione del sedile, specchietti, nonchè il controllo della frizione, del freno e dei collegamenti elettrici) ed in più manovre specifiche in area chiusa o in luoghi poco frequentati:

    a) aggancio e sgancio di un rimorchio dalla motrice; all'inizio della manovra il veicolo e il rimorchio devono trovarsi l'uno di fianco all'altro e non l'uno dietro l'altro

    b) marcia indietro in curva

    c) parcheggio in sicurezza per operazioni di carico/scarico

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    PATENTE  GA

    scopri di più

    PATENTE GA

    GUIDA ACCOMPAGNATA

    Permette ai giovani minori di 18 anni di prendere confidenza con le autovetture in modo progressivo, attraverso la costante presenza di un accompagnatore al loro fianco.

    In pratica, dopo avere fatto un minimo di 10 ore di pratica in autoscuola, i ragazzi titolari di patente A1 di almeno 17 anni possono scegliere, in accordo con i genitori o tutori, fino a un massimo di 3 accompagnatori e cominciare a guidare con loro fino a quando non diventano maggiorenni.

    Poi, al compimento dei 18 anni potranno procedere con la normale richiesta di Foglio Rosa e conseguire la patente B; solo dopo averla conseguita avranno la possibilità di guidare da soli.

    Le 6 ore di pratica fatte per la guida accompagnata sono tenute valide per il conseguimento della patente B (Moduli C, D ed E), dunque non occorre ripeterle.

    Sugli autoveicoli utilizzati per la guida accompagnata deve essere apposto, sia sulla parte posteriore che su quella anteriore, un contrassegno con le lettere "GA".

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    PATENTE  DI RESIDENZA NORMALE

    scopri di più

    PATENTE  DI RESIDENZA NORMALE

    "Nuovo codice della strada", decreto legisl. 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni. TITOLO IV - GUIDA DEI VEICOLI E CONDUZIONE DEGLI ANIMALI

    Art. 118-bis (Requisito della residenza normale per il rilascio della patente di guida e delle abilitazioni professionali.

    1. Ai fini del rilascio di una patente di guida o di una delle abilitazioni professionali di cui all'articolo 116, nonche' dell'applicazione delle disposizioni di cui all'articolo 126, per residenza si intende la residenza normale in Italia di cittadini di Stati membri dell'Unione europea o dello Spazio economico europeo.
    2. Per residenza normale in Italia si intende il luogo, sul territorio nazionale, in cui una persona dimora abitualmente, vale a dire per almeno centottantacinque giorni all'anno, per interessi personali e professionali o, nel caso di una persona che non abbia interessi professionali, per interessi personali, che rivelino stretti legami tra la persona e il luogo in cui essa abita. Si intende altresì per residenza normale il luogo, sul territorio nazionale, in cui una persona, che ha interessi professionali in altro Stato comunitario o dello Spazio economico europeo, ha i propri interessi personali, a condizione che vi ritorni regolarmente. Tale condizione non e' necessaria se la persona effettua un soggiorno in Italia per l'esecuzione di una missione a tempo determinato. La frequenza di corsi universitari e scolastici non implica il trasferimento della residenza normale.
    3. Ai fini dell'applicazione delle disposizioni del presente codice, è equiparato alla residenza normale il possesso della qualifica di studente nel territorio nazionale, per almeno sei mesi all'anno.

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    RINNOVI

    La patente scade il giorno del tuo compleanno.

    Le scadenze delle patenti di guida hanno scadenze diverse a seconda della categoria e in base all’ età del conducente.

    Il rinnovo va accertato attraverso la visita medica per verificare i requisiti psico-fisici minimi per la guida. La visita è su appuntamento.

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    Info per Rinnovi Patenti di qualsiasi tipo.

    DUPLICATI

    Per richiedere il duplicato della patente deve risultare deteriorata.

    La si considera deteriorata quando non sono leggibili:

  • estremi di riconoscimento del documento
  • dati anagrafici del titolare
  • data di scadenza fotografia del titolare
  • Per Info su costi e documentazione contattaci

    Di cosa hai bisogno per duplicare la patente…

     

    MEDICO LEGALE

    Per sostenere la visita medica è necessario prenotare l'appuntamento tramite le nostre agenzie.

    Scegli la Sede e prenota il tuo appuntamento.

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    Prenota la Visita Medica

    PATENTE INTERNAZIONALE

    La validità è limitata alla patente italiana posseduta. Alcuni paesi accettano entrambi i modelli, altri solo uno dei due. In Italia è possibile ottenere sia l’uno che l’altro modello di permesso internazionale di guida. Per la maggior parte dei Paesi Extra UE è necessario un permesso internazionale di guida che deve essere sempre accompagnato dalla patente nazionale in corso di validità.

  • Paesi Aderenti alla Convenzione di Ginevra del 1949 – durata 1 anno
  • Paesi Aderenti alla Convenzione di Vienna del 1968 – durata 3 anni
  • Per Info su costi e documentazione contattaci

    IDP International Driving Permit

    Consulta la validità

    CONVERSIONI PATENTI

    Per i titolari di una patente di guida non comunitaria è possibile guidare veicoli cui la patente abilita fino ad un anno dall’acquisizione della residenza.

    Dopo un anno è necessario, per poter condurre veicoli sul territorio italiano, convertire la patente. Ciò è possibile se lo Stato che ha rilasciato l’abilitazione alla guida ha sottoscritto accordi di reciprocità con l’Italia.

    Attualmente la conversione è permessa a tutti i cittadini di:

  • Albania (valido fino al 25 dicembre 2019)
  • Algeria
  • Argentina
  • Brasile (valido fino al 13 gennaio 2023)
  • El Salvador (valido fino al 4 agosto 2021)
  • Filippine
  • Giappone
  • Israele (valido fino al 10 novembre 2018)
  • Libano
  • Macedonia
  • Marocco
  • Moldova
  • Principato di Monaco
  • Repubblica di Corea
  • Sri Lanka (valido fino al 4 marzo 2022)
  • Svizzera (valido fino 11 giugno 2021)
  • Taiwan
  • Tunisia
  • Turchia
  • Ucraina (valido fino al 29 maggio 2021)
  • Uruguay (valido fino al 17 maggio 2020)
  • Attualmente la conversione è permessa solo ad alcune categorie di cittadini dei seguenti Paesi:

  • Canada (personale diplomatico e consolare)
  • Cile (personale diplomatico e loro familiari)
  • Stati Uniti (personale diplomatico e consolare e loro familiari)
  • Zambia (cittadini in missione governativa e loro familiari)
  • Per Info su costi e documentazione contattaci

    Si riporta l’elenco degli Stati per i quali è possibile

    ottenere la conversione delle patenti

    CORSO RECUPERO PUNTI

    Con i corsi di recupero è possibile recuperare i seguenti punti:

    • 6 punti a chi ha la patente AM, A1, A2, A, B1, B, BE
    • 9 punti a chi ha la patente C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D, DE

    Esiste la possibilità di recuperare i punti persi tornando al punteggio iniziale di 20 se rimani per 2 anni senza perdere punti dall’ultima infrazione commessa che ha comportato la perdita. Il recupero è automatico

    I conducenti i quali hanno almeno 20 punti viene automaticamente attribuito un “bonus” di 2 punti ogni due anni trascorsi senza infrazioni che fanno perdere punti. Attraverso questo sistema si potranno raggiungere al massimo 30 punti.

    A partire dal 13 agosto 2010, i neopatentati che nei primi tre anni e per ogni anno trascorso senza infrazioni che provocano decurtazione di punteggio è attribuito un “bonus” di 1 punto, fino ad un massimo di 3 punti totali.

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    Recupero Punti

    Guarda il regolamento.

    REVISIONE PATENTI

    La Motorizzazione o il Prefetto può disporre la revisione della patente di guida, quando ci sono dubbi sulla permanenza dei requisiti fisici e psichici prescritti o dell’idoneità tecnica alla guida, o quando il conducente perde tutti i punti sulla patente (art. 128 CDS).

    In questo caso, possono imporre ai titolari della patente di guida una visita medica e/o un esame di idoneità tecnica. L’esito della visita medica o dell’esame di idoneità viene comunicato ai competenti uffici per gli eventuali provvedimenti di sospensione o revoca della patente

    Le motivazioni per la richiesta della visita, sempre obbligatoria, è per i seguenti casi:

    • guida in stato di ebbrezza grave o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (violazione articoli 186 e 187)
    • in caso di coma di durata superiore alle 48 ore
    • minorenne che ha commesso infrazioni che comportano la sospensione della patente
    • a seguito di incidente che ha provocato lesioni gravi a persone

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    Per Info costi e documentazioni contatta l’Agenzia

    PATENTE DI RESIDENZA

    Si riporta di seguito l'art.12

    Ai fini della presente direttiva, per residenza normale si intende il luogo in cui una persona dimora abitualmente, vale a dire per almeno 185 giorni all'anno, per interessi personali e professionali o, nel caso di una persona che non abbia interessi professionali, per interessi personali che rivelino stretti legami tra la persona e il luogo in cui essa abita.  Tuttavia, per residenza normale di una persona i cui interessi professionali sono situati in un luogo diverso da quello degli interessi personali e che pertanto soggiorna alternativamente in luoghi diversi che si trovino in due o più Stati membri, si intende il luogo in cui tale persona ha i propri interessi personali, a condizione che vi ritorni regolarmente. Quest'ultima condizione non è necessaria se la persona effettua un soggiorno in uno Stato membro per l'esecuzione di una missione a tempo determinato. La frequenza di corsi universitari o scolastici non implica il trasferimento della residenza normale.

    Per Info su costi e documentazione contattaci

    Il principio della residenza normale è delineato

    dall’art. 12 della direttiva 2006/126/CE

    Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando su Accetto, accetti la nostra politica sui cookie.

    Impostazioni

    Quando visiti un sito web, è possibile che questo richieda delle informazioni dal tuo browser, soprattutto sottoforma di cookie. Controlla i tuoi cookie da qui.

    Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

    Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
    • woocommerce_cart_hash
    • woocommerce_items_in_cart

    Rifiuta tutti i Servizi
    Accetta tutti i Servizi